Vellutata di fave

vellutata di fave ricettaQuesta vellutata di fave si realizza in primavera-estate, quando compaiono i grandi bacelli tra gli ortaggi in commercio. Le fave sono dei legumi, dal basso contenuto calorico, ricchi di fosforo, calcio e potassio. Questa vellutata di fave è leggera, non prevede latte e derivati, solo fave fresche e verdura. Non vi sono erbe aromatiche, però non vuol dire che si debbano escludere. Se vi piace insaporire i piatti con gli aromi, pensate cosa abbinare alla vellutata. Forse del basilico darebbe un tocco di freschezza. Provate.

Vellutata di fave – Primo piatto

STAGIONALITA’: pimavera, estate
PREPARAZIONE: 30 minuti
COTTURA: 30 minuti
DIFFICOLTA’: bassa

Ingredienti per 4 persone

600 g di fave fresche sgusciate
un cespo di scarola
uno spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
pepe macinato al momento
sale
pane casereccio

PREPARAZIONE

  1. Scottate le fave in acqua bollente per 5 minuti, scolatele e privatele della pellicina esterna. Mettetene da parte una cucchiaiata abbondante che mescolerete con uno spicchio di aglio schiacciato, una macinata di pepe e qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
  2. Rimettete le fave rimaste in una casseruola con 1,2 litri di acqua, fate sobbollire per 15 minuti, poi scolatele, frullatele fino a ridurle in una purea liscia e omogenea. Salate.
  3. Lessate il cespo di scarola intero e ben lavato per 3 minuti in acqua bollente salata, scolatelo e asciugatelo nella centrifuga, quindi tagliatelo a listarelle.
  4. Versate la crema di fave in 4 ciotole da zuppa o in piatti fondi, guarnite con la scarola, aggiungete le fave condite e servite con crostoni di pane tostati in forno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AIUTA IL CUCCHIAIO VERDE A CRESCERE