Palline di marzapane

palline di marzapaneLe palline di marzapane sono dei dolcetti golosi che si possono preparare tutto l’anno. Ogni occasione è buona per realizzarle, ma sicuramente le feste natalizie son le più adatte, dal Natale, al cenone, all’Epifania. Sono caramelle golose che possono piacere sia ai grandi che ai piccini. Se si vogliono preparare per la Befana, conviene prepararle con un giorno d’anticipo, così potretre curare l’aspetto estetico, anche se ai piccoli interessa di più la sostanza. Per fare ciò, procuratevi della carta velina alimentare dove poi avvolgere le caramelline.
Gli ingredienti richiesti per queste palline di marzapane possono sembrare introvabili. In realtà, non bisogna demoralizzarsi, basta aguzzare la vista al supermercato, o frequentare altri negozi, come ad esempio i negozi biologici, l’erboristerie provviste di un reparto alimentare.
La farina di mandorla se non riuscite a trovarla, potete farla in casa, frullando nel mixer delle mandorle spellate.
Il malto d’orzo, per chi non lo sapesse, è un dolcificante naturale ottenuto in questo caso dall’orzo, ma lo si trova anche di riso. Lo si trova facilmente nei negozi biologici. E dopo aver realizzato questa ricetta potete usarlo come alternativa allo zucchero o al miele.
L’acqua di fiori d’arancio la si può definire un dono divino. L’essenza ha un profumo incantevole e trova facilmente impiego nei dolci. Forse questo è l’unico ingrediente che può dare problemi, in quanto lo si trova facilmente al supermercato, ma non come essenza naturale, è solitamente creato tramite aromi artificiali. Ha un profumo comunque inebriante. Se si desidera trovare l’essenza naturale, conviene cercare in negozi particolari come le drogherie.

Ricetta Palline di marzapaneDolci

STAGIONALITA’: tutto l’anno
PREPARAZIONE: 25 minuti
COTTURA: 15 minuti
DIFFICOLTA’: bassa

Ingredienti per circa 40 pezzi

200 g di farina di mandorle
100 g di zucchero di canna
100 g di zucchero
50 g di malto d’orzo
1 arancia non trattata
4 cucchiai d’acqua di fiori d’arancio

PREPARAZIONE

  1. Grattugiate la scorza d’arancia con delicatezza, così da evitare di raschiare via la parte bianca, piuttosto amara.
  2. Fate bollire a fiamma bassa, 100 ml di acqua, lo zucchero di canna e il malto d’orzo, per circa 10 minuti, mescolando spesso. Otterrete uno sciroppo, a cui si deve aggiungere la farina di mandorle, l’acqua di fior d’arancio e la scorza appena grattugiata. Continuate a cuocere per altri 3 minuti, fino a quando il composto non inizierà a gonfiarsi, staccandosi dalle pareti del pentolino.
  3. Con le mani inumidite della restante acqua di fiori di d’arancio, modellate delle palline, prelevando piccole parti di composto per volta. Le dimensioni possono essere di poco superiori a quelle di una nocciola. Se vi dovessereo sembrare troppo piccole per i vostri standard dolciari, staccate più impasto.
  4. Passate quindi le palline ottenute nello zucchero semolato, disponetele in un vassoio, e lasciatele ripostare in un luogo asciutto per un’ora.
  5. Potete incartare ciascuna pallina nella carta velina per alimenti, come fossero caramelle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AIUTA IL CUCCHIAIO VERDE A CRESCERE